Sonia Lenzi

Sonia Lenzi vive e lavora tra Bologna e Londra. La sua pratica artistica, nella quale la fotografia è utilizzata per creare rapporti sociali attraverso segni, forme e gesti, riguarda temi di carattere trasversale, relativi all’identità e alla memoria delle persone e dei luoghi. E’ diplomata all’Accademia di Belle Arti di Bologna, laureata in Filosofia e in Giurisprudenza all’Università di Bologna e specializzata in Scienze Amministrative. Ha fatto parte del lens-based artists’ project britannico “Uncertain States”. Suoi lavori sono stati acquisiti in diverse collezioni ed esposti in Italia e all’estero: “It Could Have Been Me/Avrei Potuto Essere Io”, memoriale alla strage del 2 agosto 1980, nell’Atrio della Stazione Alta Velocità di Bologna (2015), “Family Archaeologies/Archeologie familiari”, una esplorazione della casa di famiglia, a Londra (2015), “Lares Familiares” al Museo Archeologico di Napoli (2016) e “Prendimi a Vivere con Te/Take Me To Live With You” a Bologna (Art City 2017).