Romina Zanon

Laureata a pieni voti in Scienze dei Beni Culturali presso l’Università di Trento cum laude in Scienze dello Spettacolo e Produzione Multimediale presso l’Università di Padova, Romina Zanon (Caldes-Trento, 1988) è fotografa e saggista di fotografia. Tra le pubblicazioni si ricordano: la monografia Il neorealismo di Marcella Pedone: fotografie e filmati di un viaggio identitario nei mondi di un’Italia perduta (con Mirco Melanco; Casadei Libri, 2020) e il saggio La fotografia industriale di Marcella Pedone come strumento di indagine antropologica (Immagine. Note di storia del cinema, n.19, 2019). Come fotografa ha all’attivo numerose esposizioni: OnArt Gallery di Firenze, Nucleika Gallery di Catania, Galleria Fogolino di Trento, Centro Culturale Italiano di Cluj (RO), “Collettivo 42” di Viterbo, Dorfkirche St. Moritz, Galerie 90 di Rio Pusteria (BZ) ecc. Le sue serie fotografiche sospendono la linea narrativa del reportage classico a favore di un linguaggio espressivo di stampo evocativo che indaga temi quali la memoria privata e collettiva attraverso la concertazione di svariate figure visive (still life, paesaggio, foto d’archivio, ritratto).