Gloria Fenaroli

Nata nel 1978 a Montichiari Bs, diploma in Fotografia alla Bauer di Milano, Laurea in DAMS indirizzo Teatro, lavora fin da ragazzina nell’atelier fotografico di famiglia. La qualità delle sue immagini è il riflesso della sua sensibilità che la aiuta a valorizzare l’anima del soggetto attraverso un approccio psicologico.Attualmente, parallelamente all’attività dell’atelier, ama dedicarsi a temi come la  femminilità, la cultura italiana e disegna dal vero.Nel 2008 ha ricevuto dalla Federazione Europea di Fotografia, la prestigiosa qualifica QEP nel Ritratto.
Ha creato l’originale metodo Fine Art “Tracce di Tempo” col quale ha ricevuto premi internazionali per la Ricerca. A partire dal 2009 ha esposto in mostre individuali e collettive con le collezioni “Tracce di 1000 Miglia” a Los Angeles, in Cina e parecchie città italiane, “Il Sapore del Mito” nel palazzo delle UN a New York durante l’Expo2015, “In Barba” a Orvieto,  Architettura lirica femminile”,  “Tracce di Swing” e “Dea Boudoir


Contatti:
www.fenaroliatelier.it


Architettura lirica femminile

Una donna sente per particolari, dettagli  che hanno caratteristiche, sfumature e colori differenti.
L’architettura lirica femminile è una casa senza confini, con elementi strutturali conosciuti e forme sempre diverse che  talvolta sono (quasi) indecifrabili.
Attraverso la propria nudità  la donna si svela e conosce l’altro, “attiva” gli strumenti della percezione e si offre ad un dialogo musicale…